A2. Gestione emozionale

Uno dei punti fondamentali dell’intero programma di formazione è proprio l’acquisizione, nel tempo, di una sempre maggiore capacità di gestione delle proprie emozioni in situazioni di intenso stress e seria difficoltà.

Per accrescere questa capacità si attraversano momenti di preparazione e miglioramento psicofisico, fino a sostenere vere e proprie verifiche in situazioni realistiche di dinamiche di crisi, in ambienti conosciuti o inconsueti, condotti da istruttori qualificati che affondano le loro competenze in ambiti esperienziali e operativi.

L’obiettivo è spingere il candidato a una migliore consapevolezza situazionale e dotarlo degli strumenti necessari per limitare i danni di uno stato d’ansia e acquisire una migliore capacità di prevenzione e controllo dei punti di crisi, abilità fondamentale per gestire situazioni limite ed essere in grado di mettere in atto il bagaglio di conoscenze acquisito nelle diverse materie di addestramento.

“ La paura va gestita, non eliminata. ”

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,